Collaborazioni coordinate e continuative

a cura di Elisa Carlini

Definizione:

Il contratto di collaborazione coordinata e continuativa dà vita ad un rapporto di lavoro (c.d. “parasubordinato”) nel quale il collaboratore è tenuto a realizzare una prestazione in modo continuativo, coordinato e prevalentemente personale, in assenza di subordinazione.

 

Documentazione nazionale
Accordi collettivi
Giurisprudenza italiana
Percorsi di lettura